Gabriele Martufi Personal Website

citazioni, frasi, massime, pensieri, riflessioni

[ARCHIVIO AFORISMI]

 

Da quando ho iniziato a scrivere aforismi, non riesco più a scrivere aforismi.

(Gabriele Martufi)

 

La solitudine è per il pensiero ciò che la sorgente è per il fiume.

(Gabriele Martufi)

 

Il bello della vita di società è quando rientri a casa da solo: puoi tornare ad essere te stesso.

(Gabriele Martufi)

 

La vita è fatta di tante salite, qualche pianura e poche discese; ma la vita di un uomo malato è fatta solo di vette da scalare, dall'Everest al K2, con il rischio costante di cadere nel vuoto.

(Gabriele Martufi)

 

Non è mai troppi tardi per accettare delle scuse che non abbiamo mai ricevuto – e che mai riceveremo.

(Gabriele Martufi)

 

Una memoria corta aiuta a mantenere le amicizie a lungo.

(Gabriele Martufi)

 

Viviamo certamente nel migliore dei mondi impossibili.

(Gabriele Martufi)

 

Il leggere sta al pensare come il fotografare sta al dipingere, siate dunque pittori della vostra vita e non fotografi dei sogni altrui.

(Gabriele Martufi)

 

Gli alberi ascoltano in silenzio il mondo che piange.

(Gabriele Martufi)

 

Scrivere con la trasparenza dell'acqua e la prepotenza del fuoco.

(Gabriele Martufi)

 

La vita è come una bilancia: da una parte vi è la ragione, dall'altra il cuore. Sta a noi cercare di non perdere l'equilibrio.

(Gabriele Martufi)

 

Sfortunato è chi trova un tesoro, perché non troverà un amico sincero.

(Gabriele Martufi)

 

I ponti molto alti fanno meno paura se vengono attraversati di notte.

(Gabriele Martufi)

 

Le bugie rafforzano la memoria.

(Gabriele Martufi)

 

Un animo nobile e un cuore tenero non sono adatti a vivere in mezzo alla gente.

(Gabriele Martufi)

 

Se esiste un dio creatore, allora noi siamo il risultato di un esperimento cosmico spaventoso.

(Gabriele Martufi)

 

Con l'avanzare dell'età, le domande non cambiano. Cambiano le risposte.

(Gabriele Martufi)

 

Quando non riusciamo a dimenticare, non ci resta che perdonare.

(Gabriele Martufi)

 

Generalmente gli uomini non cercano la verità, la inventano.

(Gabriele Martufi)

 

Se Dio esiste è un miracolo.

(Gabriele Martufi)

 

Oggi più che mai viene valorizzata l'apparenza. Spesso le persone più pagate sono le più inutili per la società e il progresso.

(Gabriele Martufi)

 

Non con tutti puoi parlare di tutto. Prima di confidarti con qualcuno accertati che non sia un idiota.

(Gabriele Martufi)

 

Là dove guardano gli alberi, lì è il mio sguardo.

(Gabriele Martufi)

 

O la storia è una cattiva maestra o l'umanità è una pessima allieva.

(Gabriele Martufi)

 

Mette a disagio trovare una soluzione a un problema che esiste solo nella mente del nostro interlocutore.

(Gabriele Martufi)

 

La mente umana è un abisso che dà le vertigini.

(Gabriele Martufi)

 

La generosità è così rara che, quella autentica, è sempre sospetta.

(Gabriele Martufi)

 

Certe amicizie arrivate ad un certo punto scoppiano, come bolle di sapone.

(Gabriele Martufi)

 

La solitudine a volte è la miglior compagna. Non fa mai domande inutili e spesso dà delle risposte.

(Gabriele Martufi)

 

Poiché dal nulla non si crea nulla, l'universo non si può che pensare eterno e infinito e il dibattito sull'esistenza di un dio creatore non può neppure iniziare.

 (Gabriele Martufi)

 

Le vere e pericolose distanze sono quelle psicologiche. Si può essere molto vicini fisicamente ma molto lontani mentalmente.

(Gabriele Martufi)

 

Mille uomini non possono cambiare il mondo, due innamorati possono farlo.

(Gabriele Martufi)

 

Da quando l'uomo è passato dalla posizione quadrupede a quella bipede, ha perso l'equilibrio.

(Gabriele Martufi)

 

Non guardo mai dentro le persone perché soffro di vertigini.

(Gabriele Martufi)

 

La consapevolezza genera sofferenza, di conseguenza un essere vivente è felice nella misura in cui è inconsapevole.

(Gabriele Martufi)

 

Gli uomini vivono di sogni e muoiono di realtà.

(Gabriele Martufi)

 

Le religioni sono pericolose perché allontanano da Dio.

(Gabriele Martufi)

 

L'uomo: essere intelligente superiore, in quanto tale può negare anche l'evidenza.

(Gabriele Martufi)

 

Credere nella comprensione altrui è un po' come credere che le marionette abbiano una coscienza.

(Gabriele Martufi)

 

L'obiettività è una qualità talmente rara da elevare, chi ne è dotato, molto al di sopra della maggioranza degli uomini.

(Gabriele Martufi)

 

Si può essere in compagnia di mille persone e tuttavia essere soli.

(Gabriele Martufi)

 

Chi crede nell'intelligenza artificiale ne ha proprio bisogno.

(Gabriele Martufi)

 

I libri di storia sono pieni di fatti. Mai avvenuti.

(Gabriele Martufi)

 

L'educazione è una sorta di programmazione del nostro cervello: è bene che riesca in gran parte, è un disastro se riesce totalmente.

(Gabriele Martufi)

 

La conoscenza raddoppia i dubbi e dimezza le certezze.

(Gabriele Martufi)

 

Trionfa, e la gente farà finta di non sapere. Fallisci, e sarai sulla bocca di tutti.

(Gabriele Martufi)

 

L'immaginazione è la derivata dell'intelligenza.

(Gabriele Martufi)

 

Chi vive d'invidia si veste d'ipocrisia e sfila sulla passerella delle apparenze.

(Gabriele Martufi)

 

Le più grandi verità di questo mondo non possono essere dimostrate.

(Gabriele Martufi)

 

La ragione ha sicuramente dei limiti, ma non è certo con la religione che possiamo superarli.

(Gabriele Martufi)

 

La struttura dell'universo è come una matrioska, l'unico problema è che le matrioske sono infinite.

(Gabriele Martufi)

 

Il dolore rallenta il tempo soggettivo, il tempo oggettivo accelera e viene perso per sempre.

(Gabriele Martufi)

 

La verità illumina, il dogma abbaglia.

(Gabriele Martufi)

 

La perfezione è ideale nel mondo reale ma è reale nel mondo ideale matematico.

(Gabriele Martufi)

 

Il tempo deteriora la nostra immagine ma non la nostra essenza.

(Gabriele Martufi)

 

Beato chi ama gli animali: non resterà mai solo e per sempre sarà amato.

(Gabriele Martufi)

 

La realtà è una rappresentazione teatrale creata dai nostri sensi.

(Gabriele Martufi)

 

Credere di credere è la fede più diffusa.

(Gabriele Martufi)

 

Chi mi ha sbattuto la porta in faccia sta ancora ascoltando il rumore di porte che si chiudono.

(Gabriele Martufi)

 

Io lo so che i miei pensieri piacciono a pochi, ma io so anche che quei pochi che sentiranno il bisogno di pensare torneranno da me.

(Gabriele Martufi)

 

Autore e webmaster Gabriele Martufi - Ultimo aggiornamento 21/2/2017
Si ringraziano tutti i visitatori dal 16/7/2001:


click tracking

Tutti i diritti riservati - All rights reserved