Aforismi di Charles Baudelaire

citazioni, frasi, massime, pensieri, riflessioni

[ARCHIVIO AFORISMI]

 

Che cos'è l'arte pura secondo la concezione moderna? È la creazione di una magia suggestiva che accoglie insieme l'oggetto e il soggetto, il mondo esterno all'artista e l'artista nella sua soggettività.

(Charles Baudelaire)

 

L'immaginazione domina il regno del vero e, all'interno di questo regno, il possibile è soltanto una regione.

(Charles Baudelaire)

 

Ma che importa l'eternità della dannazione a chi ha provato, in un secondo, l'infinito della gioia?

(Charles Baudelaire)

 

La stupidità è spesso ornamento della bellezza; è la stupidità quella che dà agli occhi la limpidezza opaca degli stagni nerastri, la calma oleosa dei mari tropicali.

(Charles Baudelaire)

 

Quest'orrore della solitudine, il bisogno di dimenticare il proprio io in una carne estranea, è ciò che l'uomo chiama nobilmente bisogno di amare.

(Charles Baudelaire)

 

Dio è il solo essere che, per regnare, non ha nemmeno bisogno di esistere.

(Charles Baudelaire)

 

Non c'è scusa all'essere cattivi, ma v'è un certo merito nel sapersi tali; fare il male per stupidità è il più irrimediabile dei vizi.

(Charles Baudelaire)

 

Viso in pianto asciugato dalla brezza, il mattino è percorso da un fremito di cose che svaniscono; l'uomo è stanco di scrivere, e la donna d'amare.

(Charles Baudelaire)

 

Un uomo che beve soltanto acqua ha un segreto da nascondere ai propri simili.

(Charles Baudelaire)

 

Chi non sa popolare la propria solitudine, nemmeno sa esser solo in mezzo alla folla affaccendata.

(Charles Baudelaire)

 

Autore e webmaster Gabriele Martufi - Ultimo aggiornamento 18/11/2016
Si ringraziano tutti i visitatori dal 16/7/2001:


click tracking

Tutti i diritti riservati - All rights reserved