Aforismi di Charles Bukowski

citazioni, frasi, massime, pensieri, riflessioni

[ARCHIVIO AFORISMI]

 

Ospedali e galere e puttane: ecco le università della vita. Ho preso diverse lauree. Chiamatemi dottore.

(Charles Bukowski)

 

C'è una dozzina di modi per perdere una corsa e un modo solo per vincerla.

(Charles Bukowski)

 

La mia unica ambizione è quella di non essere nessuno; mi sembra la soluzione più sensata.

(Charles Bukowski)

 

Tutti gli scrittori sono dei poveri idioti. È per questo che scrivono.

(Charles Bukowski)

 

Prendi nota di questo principio e avrai finito di patire: è raro che una femmina abbandoni la sua vittima senza averne un'altra a portata di mano.

(Charles Bukowski)

 

Le uniche persone che conoscono la pietà sono quelle che ne hanno bisogno.

(Charles Bukowski)

 

Il sesso era un trabocchetto, una trappola. Andava bene per gli animali. Avevo troppo buon senso per sciocchezze simili.

(Charles Bukowski)

 

L'incertezza della conoscenza non era diversa dalla sicurezza dell'ignoranza.

(Charles Bukowski)

 

Le donne sono animali fondalmentalmente stupidi ma si concentrano sul maschio con un impegno così totale da riuscire spesso a sconfiggerlo quando lui pensa ad altro.

(Charles Bukowski)

 

Per poco che abbia, un uomo, s'accorge che potrebbe aver anche di meno.

(Charles Bukowski)

 

Autore e webmaster Gabriele Martufi - Ultimo aggiornamento 18/11/2016
Si ringraziano tutti i visitatori dal 16/7/2001:


click tracking

Tutti i diritti riservati - All rights reserved