Aforismi di Enzo Costa

citazioni, frasi, massime, pensieri, riflessioni

[ARCHIVIO AFORISMI]

 

Gli uomini si dividono in due categorie: i geni e quelli che dicono di esserlo. Io sono un genio.

(Enzo Costa)

 

I santi sono individui che hanno fatto di tutto pur di finire sui calendari.

(Enzo Costa)

 

I vicini di casa sono le uniche spie disposte a prestarvi mezzo chilo di zucchero.

(Enzo Costa)

 

Se le vostre idee sono poco originali è meglio che non le divulghiate. Se invece non sono originali per niente, raccoglietele in un'enciclica.

(Enzo Costa)

 

Chiedere cento per ottenere dieci: per guarire dall'emicrania aspiro all'immortalità.

(Enzo Costa)

 

I funerali sono le occasioni per assemblare la maggior quantità di persone che non riflettono sulla caducità dell'esistenza.

(Enzo Costa)

 

La fantascienza è troppo rassicurante: mai che immagini che il futuro sarà tale e quale al presente.

(Enzo Costa)

 

Non ho capito se l’imbecillità avanza di suo o se c’è una lobby potentissima che la spinge.

(Enzo Costa)

 

Rispetto a noi, i cannibali hanno il pregio di organizzare pranzi di famiglia in cui si risparmiano l’ipocrisia di divorare anche carne non umana.

(Enzo Costa)

 

Il pezzo più raro è un collezionista sano di mente.

(Enzo Costa)

 

Autore e webmaster Gabriele Martufi - Ultimo aggiornamento 19/11/2016
Si ringraziano tutti i visitatori dal 16/7/2001:


click tracking

Tutti i diritti riservati - All rights reserved