Aforismi di Ferruccio Masini

citazioni, frasi, massime, pensieri, riflessioni

[ARCHIVIO AFORISMI]

 

Si può far finta di filosofare, ma non si può far finta di vivere.

(Ferruccio Masini)

 

Ridere di sé è facile, ridere del mondo un po' meno. Ridere, ridere solamente, impossibile.

(Ferruccio Masini)

 

Cultura per le masse? Una contradictio in adjectis.

(Ferruccio Masini)

 

Chi appartiene alla disperazione non può appartenere a nessuno.

(Ferruccio Masini)

 

Bisogna ridere della propria tristezza come ridono gli dèi.

(Ferruccio Masini)

 

Quando il dolore riesce a parlare, ci si accorge di quel che è maturato silenziosamente in esso e si raccolgono i frutti.

(Ferruccio Masini)

 

La verità – dicono – è semplice. Così semplice che difficilmente esiste.

(Ferruccio Masini)

 

Imparare ad agire da vivo non significa ancora essere vivi.

(Ferruccio Masini)

 

La donna confessò di amarlo e poi di non amarlo e infine ancora di amarlo. A forza di confessarsi, finì per temere di non riuscire a confessare a sé stessa se veramente lo amava o no. Fu così che si recò da un confessore, il quale la ammonì severamente a non commettere (col pensiero, s'intende) atti impuri.

(Ferruccio Masini)

 

Ma chi mai ha detto che la nostra vita avrebbe dovuto essere diversa da quel che è?

(Ferruccio Masini)

 

Autore e webmaster Gabriele Martufi - Ultimo aggiornamento 19/11/2016
Si ringraziano tutti i visitatori dal 16/7/2001:


click tracking

Tutti i diritti riservati - All rights reserved