Aforismi di Georg Christoph Lichtenberg

citazioni, frasi, massime, pensieri, riflessioni

[ARCHIVIO AFORISMI]

 

Era appeso in quella Università come un bel lampadario sul quale da vent'anni non brillava più alcuna luce.

(Georg Christoph Lichtenberg)

 

Il libro che meriterebbe per primo al mondo di essere proibito sarebbe il catalogo dei libri proibiti.

(Georg Christoph Lichtenberg)

 

Ci sono molti uomini che leggono per non dover pensare.

(Georg Christoph Lichtenberg)

 

La gente che non ha mai tempo fa pochissimo.

(Georg Christoph Lichtenberg)

 

Dio creò l'uomo a sua immagine: vuol dire probabilmente che l'uomo creò Dio secondo la sua immagine.

(Georg Christoph Lichtenberg)

 

Non avere un'idea artificiosa dell'uomo: giudicalo naturalmente, né troppo buono né troppo cattivo.

(Georg Christoph Lichtenberg)

 

Per uno che per caso viene sepolto vivo ci sono cento altri che penzolano ancora sulla terra, e sono morti.

(Georg Christoph Lichtenberg)

 

C'è gente che crede ragionevole ciò che vien fatto con una faccia seria.

(Georg Christoph Lichtenberg)

 

Le figlie dei contadini vanno a piedi nudi, le dame a petto nudo.

(Georg Christoph Lichtenberg)

 

Tra le maggiori scoperte fatte dall'intelligenza umana negli ultimi tempi va annoverata, secondo me, l'arte di giudicare i libri senza averli letti.

(Georg Christoph Lichtenberg)

 

Autore e webmaster Gabriele Martufi - Ultimo aggiornamento 14/11/2016
Si ringraziano tutti i visitatori dal 16/7/2001:


click tracking

Tutti i diritti riservati - All rights reserved